A Kitzbuehel c’era anche Bode Miller e il Corriere della Sera ha colto l’occasione di intervistare il fuoriclasse americano, reduce dal verdetto sfavorevole nella causa che lo opponeva a Head.

Come ormai noto, Bode Miller mirava a svincolarsi dal contratto che non gli consentiva di tornare in Coppa del Mondo con sci diversi da Head, in modo da poter usare i Bomber, ossia gli attrezzi prodotti dall’azienda di cui è co-proprietario.

Nell’intervista Bode si racconta, descrive la sua vita attuale, le sue opinioni e le sue aspirazioni, lasciando intendere che potrebbe rientrare per le Olimpiadi coreane del 2018, per un addio in grande stile, se il fisico lo sorreggerà.

Inoltre una grande sorpresa anche per noi: dal 2 al 5 febbraio sarà in Paganella e sembra che sfiderà chi possiede gli sci da lui prodotti.

Se volete leggere l’intervista completa andate a questo link:

Sci, Bode Miller fa il papà ma pensa a un ritorno: «Mai dire mai»

Commenta su Facebook

Commenti

LASCIA UN COMMENTO