Ecco le dichiarazioni di Federica Brignone e Marta Bassino dopo essere salite sul podio del Gigante di Coppa del Mondo femminile a Plan de Corones.

Federica Brignone: “Il weekend scorso di Garmisch mi ha restituito la tranquillità che cercavo, così come mi è servito fermarmi qualche giorno ed allenarmi da sola a Pozza di Fassa. Ho ritrovato la mia sciata, durante la stagione per tanti piccoli motivi non sono mai riuscita a farlo, accadeva sempre qualcosina per cui non riuscivo a fare il risultato giusto, anche se l’intenzione da Soelden è stata quella ci essere protagonista in Coppa del Mondo. Con questo risultato rientro nel primissimo sottogruppo di merito, è una bella cosa in ottica Mondiali ma adesso devo insistere, a cominciare dalla gare di Cortina. Ringrazio mio fratello Davide che in questi giorni mi è stato vicino, il sogno è sempre stato salire sul podio con una compagna di squadra e oggi ci sono riuscita con Marta Bassino, sono moto contenta. Non ho voluto guardare nessuna delle mie avversarie scendere se non la Bassino con il numero 1, ho pensato solamente a me stessa. Nella seconda manche non mi sembrava di avere fatto una manche straordinaria, eppure sono riuscita a rimanere prima, segno che le cose cominciano a girare anche per me”.

Marta Bassino ritorna sul podio a distanza di quasi tre mesi dal terzo posto di Soelden. “Questo terzo posto ottenuto davanti ai nostri tifosi e su una pista italiana ha un sapore speciale – racconta -, sono contenta per me e per tutta la squadra, che ha raccolto quanto merita dopo un’annata fin qui fantastica. Faccio i complimenti a Federica Brignone, si meritava tanto la vittoria perché quest’anno ha avuto molti intoppi, credo personalmente che non avrei potuto immaginare una giornata migliore di questa. Con questo risultato vado tranquilla al Mondiale di St. Moritz, sapendo di avere fatto le cose giuste. Due anni fa a Vail feci una bella prima manche, chiusi all’ottavo posto ma poi uscii. Stavolta cercherò di fare meglio”.

Nel video: la sintesi della gara.

Commenta su Facebook

Commenti

LASCIA UN COMMENTO