“E’ un podio meraviglioso – racconta Stefano Gross – soprattutto perché la schiena mi ha tenuto bloccato fino a pochi giorni fa.

Ora sto un pochino meglio, ma in pista sapevo che avrei dovuto mettere tutto quello che avevo per riuscire ad arrivare al primo podio in Italia, davanti alla mia famiglia, al mio fan club, ai miei amici”.

“Siamo una grande squadra, anche Manfred ha fatto una gran gara e si è rivisto Thaler e Razzoli è un gran campione. Abbiamo già provato a stare davanti a Kristoffersen e Hirscher e sono convinto che ci riusciremo ancora. Gennaio è un mese importantissimo per lo Slalom e ora spero di migliorare la mia salute per poter essere al 110%, quello che ci vuole per vincere”.

“Ora dovrò riposare un po’ perché è una delle poche cose che può far bene alla mia schiena, poi riprenderò ad allenarmi per preparare le gare di gennaio, dove voglio trovare risultati importanti prima dei Mondiali E’ chiaro che questo podio in dicembre è una bella carica di fiducia”.

Commenta su Facebook

Commenti

LASCIA UN COMMENTO