A Copper Mountain, sede degli allenamenti delle squadre nazionali a stelle e strisce, come di consueto sono state presentate le varie formazioni dell’US Ski Team.

Erano presenti tutti gli atleti più titolati, a cominciare da Bode Miller, atteso ad un clamoroso ritorno, poi Ted Ligety, Lindsey Vonn, Mikaela Shiffrin, Julia Mancuso e Andrew Weibrecht.

Il momento non è dei più favorevoli per il team americano, praticamente con tutti gli atleti top alle prese con infortuni presenti o appena superati. Al momento solo Mikaela Shiffrin è ai massimi livelli ed in grado di competere per la Coppa del Mondo assoluta. Si attende il rientro di Julia Mancuso, mentre Lindsey Vonn ha ripreso gli allenamenti in palestra dopo la frattura all’omero. Ted Ligety ha bisogno ancora di un po’ di tempo per tornare a competere alla pari con Pinturault e Hirscher, mentre Bode Miller si sta allenando con un suo staff personale, anche se non sono affatto chiari tempi e modalità di un suo eventuale rientro (vedi controversia con Head).

vonn-palestra

Nella foto: Lindsey Vonn in palestra nonostante il braccio fratturato.

Di seguito la composizione completa delle squadra A, B e C:

Squadra A maschile: David Chodounksy, Travis Ganong, Tim Jitloff, Ted Ligety, Bode Miller, Steven Nyman, Andrew Weibrecht.

Squadra A femminile: Stacey Cook, Julia Mancuso, Alice McKennis, Laurenne Ross, Mikaela Shiffrin, Leanne Smith, Resi Stiegler, Lindsey Vonn.

Squadra Bmaschile: Michael Ankeny, Bryce Bennett, Thomas Biesemeyer, Ryan Cochran-Siegle, Tommy Ford, Jared Goldberg, Nolan Kasper, Wiley Maple.

Squadra B femminile: Breezy Johnson, Lila Lapanja, Anna Marno, Jacqueline Wiles.

Squadra C maschile: Erik Arvidsson, Drew Duffy, Samuel DuPratt, Mark Engel, AJ Ginnis, Nicholas Krause, Sam Morse, Brennan Rubie, Kipling Weisel.

Squadra C femminile: Cecily Decker, Patricia Mangan, Alice Merryweather, Galena Wardle.

Squadra Giovani maschile: Patrick Kenney, River Radamus, George Steffey, Florian Szwebel.

Squadra Giovani femminile: Keely Cashman, Nina O’Brien, Nellie-Rose Talbot.

 

Commenta su Facebook

Commenti

LASCIA UN COMMENTO